Marocco
Tutti i Colori del Marocco

FOCUS

Paese: Marocco.

Durata: 12 giorni / 11 notti. 

Itinerario: Essaouira, Tafraoute, Anti Atlante, Tata, Mhamid, deserto (Erg Mhazil), Zagora, Valle del Drâa,  Jebel Sarhro, Gole del Todra, Gole del Dadès, Valle delle Rose, Skoura,  Strada delle 1000 Kasbah,  Ouarzazate, Aït Benhaddou, Strada del Sale, Tizi-n-Tichka, Marrakech.

Trasporto: confortevoli auto fuoristrada climatizzate, guidate da autisti esperti e affidabili (max 4 passeggeri per auto). 

Pernottamenti in riad e hotel selezionati; a richiesta campo tendato tra le dune. 

Possibili personalizzazioni del viaggio (tempi, località, strutture, attività, ecc.) ed estensione mare. 

Partenze tutti i giorni per viaggi su misura. Per viaggi di gruppo, consulta il calendario. 

Prezzo a partire da 1.550 € (viaggio con autista privato). 

IL VIAGGIO

Un viaggio in fuoristrada nel Marocco del Sud che inizia sull’Oceano Atlantico  e attraversa montagne, oasi e dune, tra paesaggi mozzafiato e orizzonti dove lo sguardo corre lontano. Un viaggio che si spinge anche in luoghi remoti di straordinaria bellezza, e che affascinerà tutti i viaggiatori curiosi, regalando scatti eccezionali agli appassionati di fotografia.

Partendo dalla lunga spiaggia di Essaouira, attraverseremo immense foreste di argania, albero antico che ha la massima concentrazione al mondo proprio in Marocco, per arrivare nel cuore dell’Anti Atlante, tra le enormi formazioni granitiche che fanno da sfondo a Tafraoute.

Procedendo in direzione delle vaste pianure pre-sahariane, passeremo per piccole oasi di montagna e villaggi berberi dove il tempo sembra essersi fermato.

L’aria diventa sempre più polverosa mentre il deserto si avvicina; ecco i primi dromedari che avanzano lentamente all’ombra di qualche acacia a ombrello.

Un paio di notti tra le dune del Sahara marocchino, per ritemprare il corpo e l’anima, prima di proseguire il nostro viaggio lungo il verde palmeto della Valle del Drâa, tra gli ingegnosi sistemi di irrigazione che da sempre dissetano gli orti e i giardini del sud.

E poi su, tra i monoliti di Bab n’Ali e i pinnacoli del Jebel Sarhro, tra le impressionanti pareti di roccia nelle Gole del Todra e sulle piste dall’Alto Atlante che dominano dall’alto canyon spettacolari, fino a raggiungere le Gole del Dadès, che il vento e l’acqua hanno modellato in morbide forme.

Una bella pista di montagna ci porterà nel cuore della Valle delle Rose e poi via, sulla Strada delle Mille Kasbah, fino all’oasi di Skoura e a Ouarzazate, naturale crocevia del Marocco del Sud.

Lo Ksar di Aït Benhaddou, probabilmente la fortezza più famosa del Marocco, segna l’inizio dell’ Strada del Sale che attraversa piccoli villaggi e si spinge nel cuore dell’Alto Atlante fino al villaggio di Telouet, antica dimora del Pacha Glaoui.

Superato il Passo del Tichka, inizieremo la nostra discesa verso Marrakech, cuore pulsante del Marocco, dove arriveremo proprio mentre la città si trasforma e Place Jemaa El Fna si anima della sua travolgente vivacità, capace di affascinare chiunque si lasci trasportare dalla sua musica, dai suoi colori e dai suoi profumi.

TORNA SU