Marocco
Alle porte del Sahara

FOCUS

Paese: Marocco.

Durata: 9 giorni / 8 notti. 

Itinerario: Marrakech, Strada del Sale, Aït Benhaddou, Skoura, Strada delle 1000 Kasbah, Valle delle Rose, Gole del Dadès, Jebel Sarhro, Valle del Drâa, Zagora, Mhamid, Erg Mhazil, Ouarzazate, Tizi-n-Tichka, Marrakech.

Trasporto: confortevoli auto fuoristrada climatizzate, guidate da autisti esperti e affidabili (max 4 passeggeri per auto). 

Pernottamenti in riad e hotel selezionati; a richiesta campo tendato tra le dune. 

Possibili personalizzazioni del viaggio (tempi, località, strutture, attività, ecc.) ed estensione mare. 

Partenze tutti i giorni per viaggi su misura. Per viaggi di gruppo, consulta il calendario. 

Prezzo a partire da 1.050 € (viaggio con autista privato). 

IL VIAGGIO

Un viaggio in fuoristrada in Marocco, attraverso il tempo e le millenarie creazioni della natura, che trionfano nei vasti spazi del Sud.

Partendo dall’intramontabile, vivacissima e affascinante, città imperiale di Marrakech, l’itinerario si sviluppa lungo i corsi d’acqua che, da sempre, danno vita e sostentamento a centinaia di piccoli villaggi sorti sulle loro sponde.

Il Dadès scende impetuoso dal cuore dell’Alto Atlante, aprendosi la strada tra rocce rosse e ocra e formando dapprima le spettacolari gole, che il sole dipinge al tramonto creando scenografie imperdibili, per poi scendere placido lungo la famosa Strada delle 1000 Kasbah.

Il Drâa, il fiume più lungo del Marocco, nasce dalla confluenza dei fiumi Dadès e Imini e, scendendo deciso verso sud, disseta con geniali sistemi d’irrigazione gli orti e i giardini che sorgono all’ombra di uno dei palmeti più lunghi del mondo. In migliaia d’anni l’erosione dell’acqua, si è scavata il passaggio in profondi canyon e ha permesso a questo palmeto di crescere circondato da un paesaggio aspro e pietroso fino al deserto, dove il fiume Drâa sparisce nella sabbia.

Oltre Zagora le piste s’intrecciano nei grandi spazi desertici alle porte del Sahara, permettendoci di vivere la magia e il silenzio del deserto, che ristora e rigenera l’anima.

TORNA SU