Giordania
La culla della civiltà

FOCUS

Paesi: Giordania.

Durata (con possibili estensioni): 8 giorni / 7 notti.

Itinerario: Amman, Al Salt, Gerasa, Ajloun, Madaba, Monte Nebo, Kerak, Shobak, Petra, Piccola Petra, Wadi Rum, Mar Morto.

Pernottamenti in hotel selezionati. 

Possibili personalizzazioni del viaggio (tempi, località, strutture, ecc.)

Trasporti: auto con autista/guida, aereo.

Partenze tutti i giorni per viaggi su misura

 

 

IL VIAGGIO

Il Medio Oriente è la culla della civiltà, una regione ricca di 5.000 anni di storia. In Giordania scoprirete i primi villaggi e le più vecchie città del mondo, troverete i primi esempi di scrittura dell’umanità, riconoscerete gli antenati di tutte le invenzioni, le più ancestrali costruzioni e gli antichi miti. Ed è proprio l’ emozione di vivere nella storia che farà di questo viaggio un’opportunità per scoprire questo affascinante paese tra atmosfere antiche e cieli stellati.

Il viaggio comincia con la scoperta della città di Amman, capitale del Regno Hascemita di Giordania. Conosciuta inizialmente come Rabbath Ammoun ai tempi dell’età del ferro, chiamata più avanti Philadelphia come parte della confederazione di 10 città antiche greco-romane detta Decapoli, e recentemente nota con il nome di “Città bianca”, dovuto alla roccia bianca utilizzata per costruire le sue case, è una città affascinante.

Visiterete il Teatro romano, la Cittadella, il Museo archeologico e del folklore e scoprirete anche i suoi dintorni con il tour di Al Salt , molto vicina alla città e costruita su un gruppo di 3 colline.

Al Salt ha molti luoghi interessanti da vedere, con i suoi splendidi edifici in arenaria gialla rappresentativi di una grande varietà di stili locali ed europei. Solitamente hanno tetti a cupola, cortili interni e caratteristiche finestre ad arco molto alte. Forse l’edificio più bello è la villa Abu Jaber, costruita tra il 1892 e il 1906; con i suoi soffitti affrescati, dipinti da artisti italiani è uno degli esempi migliori di casa mercantile del diciannovesimo secolo.

 Il giorno successivo si parte alla volta di Jerash (Gerasa). Detta anche Pompei del Medio Oriente per il suo stato di conservazione eccellente, si tratta dell’esempio meglio conservato di civilizzazione e cultura romana, faceva anch’essa parte della Decapoli (le 10 più grandi città romane dell’impero orientale). Vi si possono ammirare teatri, chiese, templi (dedicati a Zeus e Artemide), un Nynphaeum e strade porticate.

Il tour prosegue con la visita di Ajloun, un castello del dodicesimo secolo. Esempio perfetto di architettura militare araba/islamica fu costruito da Saladino durante la sua fortunata campagna militare per cacciare i crociati dalla Giordania nel 1189.

Percorreremo la Strada del Re per raggiugere la città dei mosaici: Madaba. Qui si trova la più antica mappa della Terra Santa, raffigurata sul pavimento della chiesa di San Giorgio. La città è ricca di altri bellissimi mosaici, sia in edifici pubblici che privati.

Si prosegue con la visita del Monte Nebo, presunto luogo di sepoltura di Mosè, con vista sulla valle del Giordano e sul Mar Morto. I francescani vi costruirono una struttura per proteggere la chiesa bizantina costruita qui nel quarto/sesto secolo.

Continuazione per Kerak, dove ci fermeremo giusto il tempo di scattare qualche bellissima foto.

Infine visita al castello di Shobak, edificio del 1115, primo tra le fortezze innalzate oltre il confine giordano dal Re Baldovino I di Gerusalemme per controllare la strada tra l’Egitto e Damasco. Il forte resistette a molti assalti fino all’arrivo delle truppe di Saladino nel 1189.

Nella famosa città di Petra resteremo un giorno intero. La città fu scolpita nell’arenaria rossa dei monti Sharah dai Nabatei e poi abbandonata dalla civiltà fino alla riscoperta da parte dello svizzero Burkhardt.

Camminerete a piedi lungo il Siq, un corridoio stretto e ventoso scavato tra le rocce, fino a raggiungere la città dove vedrete il Tesoro, il Teatro Romano, le Tombe, Qasr Bint Pharaoun, il Tempio del leone alato e molti altri monumenti.

Faremo anche un tour della vicina Piccola Petra (a 15 minuti di macchina) con visita dei villaggi Beidah e Basta, scavati nella roccia 8.000 anni fa, durante dell’età della pietra.

Proseguimento per il deserto del Wadi Rum, con il suo spettacolare paesaggio lunare, dove è stato girato il film "Lawrence d'Arabia". A seguire tour di 3 ore in Jeep 4×4 a cura dei beduini locali. Cena e pernottamento al campo tendato nel deserto del Wadi Rum.

Percorrendo la Via Araba raggiungeremo infine il Mar Morto, dove il viaggio si conclude. Con i suoi cieli assolati tutto l’anno e l’aria secca, si tratta di uno dei corpi idrici più salati del mondo, inospitale a quasi ogni forma di vita e situato a 422 mt sotto il livello del mare, nella Valle del Giordano. Pomeriggio libero per nuotare e rilassarvi nelle sue benefiche acque.

 

TORNA SU